Marta Giaretta

Marta Giaretta

Country: ItalyClub: Falconeri Ski TeamAge: 13

Marta Giaretta nata il 13 luglio 2007, abita a Vicenza.

Ha iniziato a sciare a 2 anni e mezzo al Vezzena “tra le gambe del mio papà”. Le abbiamo chiesto se si ricorda la sua prima volta sugli sci, ammette di non ricordarselo, ma aggiunge “i miei genitori mi hanno sempre raccontato che sin dai primi giorni ho dimostrato una innata passione verso il mondo dello sci, tanto che una volta, mentre ero a sciare con il papà che mi sorvegliava andando a spazzaneve all’indietro, ad un certo punto è caduto ed io ho proseguito finché sono andata a sbattere contro un palo, che ovviamente aveva l’imbottitura attorno, provocando comunque l’apprensione di tutte le mamme presenti che sono accorse verso di me. La mia prima frase? Facciamolo ancora papà!“.

Nella passione di Marta per lo sci sicuramente c’è anche un po’ il sogno nel cassetto del padre che ha però dovuto mitigare i suoi sogni sciistici per gli impegni scolastici e la distanza di casa dai campi di sci. A 3 anni, grazie ai nonni materni Franco e Angela, Marta ha frequentato il suo primo corso di sci a Ortisei e ricorda ancora la loro apprensione quando tornati, a prenderla, non l’hanno più vista perché passata al corso successivo nel quale era la più piccola. Il battesimo con cancelletto e pali è avvenuto in occasione della gara di fine corso dove è arrivata terza; Marta tiene però a specificare “quelle che sono arrivate davanti avevano tutte 6 anni!“. A 4 anni si è iscritta al primo sci club, Centro Sci Vicenza, Annalisa Schirato è stata la sua maestra fino ai 6 anni per poi entrare far parte della famiglia Tezenis Ski Team/Falconeri Ski Team.

Le Sue gare più emozionanti. La finale nazionale del Trofeo Pinocchio da Baby 1 sotto la guida di Nicola Scienza, nella quale è riuscita ad agguantare il primo posto e le finali nazionali Criterium Cuccioli svoltesi a Corno alle Scale e a Sestriere dove sotto la guida dello “Zando” si è classificata 3 in skicross nel 2018 e 3 in slalom speciale nel 2019. Da menzionare anche la premiazione che Marta ha ricevuto a novembre 2019 per essersi classificata prima nella categoria cuccioli 2 (stagione 2018-2019) con 325 punti. Lo scorso anno Marta è approdata nella nuova ed impegnativa categoria Children sotto la guida di Ugo e Mattia. Confessa Marta “quest’anno per me è stato impegnativo, mi trovavo a gareggiare in una categoria nuova con ragazze di un anno in più, il mio obiettivo era quello di riuscire a ben figurare anche con le compagne di categoria di un anno più grandi di me. Anche se non è stato facile devo dire che nelle ultime due gare ci sono riuscita, guadagnando il gradino del podio più alto“.

Avrebbe dovuto esserci anche Marta alle Finali Nazionali Pinocchio all’Abetone (purtroppo annullate), con il terzo tempo ottenuto nella Selezione Regionale Pinocchio categoria Ragazzi. Il 2 marzo 2020 e poco prima del lockdown, Marta aveva ottenuto, nella gara intercircoscrizionale di Slalom Gigante a Madonna di Campiglio, uno strepitoso primo tempo (categoria Ragazzi).

E per il prossimo anno Marta cosa si aspetta?
Per la prossima stagione, pur conscia delle difficoltà, vorrei riuscire a confermare e ripetere i risultati degli anni precedenti, con un occhio anche alle fasi nazionali dove il confronto si fa ogni anno sempre più serrato ed avvincente, io ce la metterò tutta“. Le abbiamo chiesto qual è il suo sogno nel cassetto “il mio sogno? Continuare a vivere questa mia passione e vestire un giorno i colori della mia nazionale nelle gare di Coppa del Mondo“.

I suoi allenatori cosa dicono di lei?Il proverbio «volere è potere», trova conferma in Marta, sicuramente aver fatto un lavoro personalizzato su di lei, eseguendo allenamenti in affiancamento ad atleti più maturi l’ha aiutata a crescere sia tecnicamente che mentalmente, ed i risultati di sono visti! Abbiamo una grande responsabilità: accompagnarla in questo percorso di crescita, valorizzando al massimo la determinazione e passione che ha per questo sport”.